enit
enit

Jesi saluta i campioni Eugif

La premiazione dei vincitori in piazza Federico II, in un centro città affollato da migliaia di persone per la Notte Azzurra dello Sport, ha concluso questa prima edizione dei Giochi Europei di Scherma Integrata. Dal 3 al 9 settembre, Jesi è stata la capitale europea dei valori dell’inclusione sociale e dello sport. Un patrimonio da non disperdere e un lavoro da proseguire nella prossima edizione dei Giochi, come ha augurato il sindaco Massimo Bacci durante la cerimonia conclusiva di sabato 8 settembre.
Tre workshops con importanti relatori si sono confrontati sui temi della identità europea, dello sviluppo economico e sulle storie di vita degli atleti disabili mettendo al centro della discussione l’attività sportiva.
Ma gli Eugif sono stati anche una impegnativa competizione con 130 atleti in gara da 13 paesi europei. Un livello tecnico notevole, non solo per la presenza della nazionale paralimpica italiana con i campioni Bebe Vio, Edoardo Giordan, Andrea Pellegrini, Marco Cima o Andreea Mogos tra gli altri, ma anche per la qualità degli schermidori che hanno risposto alla chiamata degli Eugif, come la medaglia d’argento della sciabola  alle olimpiadi del 2004, l’ungherese Zsolt Nemcsik, oppure il campione degli sport paralimpici, il francese Cyril Moré, solo per citarne alcuni. Campioni diversamente abili e normodotati per la prima volta si sono allenati e gareggiato alla pari in un torneo unico e inedito che ha acceso la passione del pubblico.
Ne sono una dimostrazione i numeri della pagina social: dal 12 agosto all’8 settembre i 41 post che hanno raccontato i momenti degli Eugif sono stati visti da 51,4 mila utenti e hanno ricevuto 24,9 mila interazioni tra commenti, condivisioni e reazioni. La stessa ampia copertura è stata data dai media nazionali e locali: solamente il servizio del Tg3 Marche ha ricevuto 10,3 mila visualizzazioni tramite la pagina Facebook Eugif.
Tante emozioni concentrate in una sola settimana che resteranno in premio a tutti i partecipanti agli Eugif, medagliati e non

Leave a Reply

20 − tredici =